Jump to content
Ultimaker Community of 3D Printing Experts
Sign in to follow this  
tanfoglionet

20 micron

Recommended Posts

Buongiorno,

Devo acquistare la prima macchina.

Sono diversi giorni che paragono le schede tecniche di una decina di produttori cercando di capire quanto sia difficile ottenere i 20 micron di tolleranza.

Operando con cliente nel settore armiero mi chiedono prototipi con queste tolleranze.

Vi chiedo gentilmente se sono veramente raggiungibili i 20 micron indicati dal produttore.

Vi ringrazio in anticipo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve,

l'Ultimaker2 ha un ugello di estrusione di 0.4mm, quindi la risoluzione orizzontale non può essere superiore, a meno che non si cambi il terminale d'ottone. Mentre quella verticale arriva fino 0.06mm con velocità molto basse ( 20mm/s normalmente). Questa macchina ha comunque la risoluzione più alta nel mercato, per questo tipo di tecnologia, ma per ciò che serve a te non credo possa essere utile. Risoluzioni così alte le puoi raggiungere con stampanti professionali come quelle della Stratasys, o con quelle che usano un altro tipo di tecnologia, quale la stereolitografia, ma che usano resine molto costose e fragili. Un esempio a basso costo di questo tipo di stampanti è la Form1.

p.s.: i 20 micron di tolleranza, credo si possano avere con calibrazioni estreme molto difficili da raggiungere.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

I 20 micron in verticale si possono raggiungere con NetFabb (software per Ultimaker), ma anche da Cura (altro software per Ultimaker) con le opportune calibrazioni.

Essendo la macchina facilmente modificabile, puoi senz'altro ridurre le imprecisioni apportando migliorie.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Antiklesys hai provato a stampare qualcosa a quella risoluzione? Ti senti di consigliare ad una persona l'acquisto di questa macchina per fare lavori di precisione con una risoluzione reale di 20 micron, non per hobby ma per professione?

Personalmente io non me la sento. Mi piace l'Ultimaker2, ma i 20 micron verticali sono il limite hardware della macchina e non l'effettiva tolleranza ottenibile; basta una cinghia troppo stretta o troppo lenta, un piano di lavoro leggermente curvo, uno stepper che ha qualche millesimo di micron di scarto rispetto ai dati di targa etc. e 20 micron spariscono subito. In più dovrebbe stampare ad una velocità di 10 mm/s o inferiore.

Comunque se hai qualche oggetto stampato alla risoluzione richiesta da Tanfoglionet, fotografalo e mostraglielo. In questo modo potrà capire se la stampante fa al caso suo.

p.s.: onde evitare fraintendimenti, la mia replica non è un attacco ma è un tentativo di dare una visione chiara della situazione a chi ha aperto il thread. Spendere più di 2000 euro e poi trovarsi una macchina che non fa quello che ci si aspetta fa imbufalire e non poco.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Dreamworker

Se ho capito bene ...

Ho capito che la risoluzione di 10 micron è valida solo per il piano dell'asse Z, tenendo conto del peso del pezzo, del fatto che il piano è a sbalzo dei giochi necessari e dilatazioni termiche varie mi sembra un desiderio più che una realtà ...

Comunque sia ....

Mi immagino che tu abbia fatto dei test con la tua UM2 , cosa ti sentiresti di dire rispetto all'accuratezza totale?

Hai avuto modo di misurare dimensioni e vederle diverse da ciò che ti aspettavi con errori fino a quanto?

e su superfici più o meno tondeggianti è evidente quell'effetto tipo ..tapparrelle ... tale per cui il pezzo poi va un pochino lavorato con carta vetrata o che ?

Grazie e ciao

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Giaga, per rispondere alle tue domande con un pò d'ordine :) :

- l'accuratezza di questa stampante è superiore alla replicator 2, per questo tipo di tecnologia direi che è ottima, ma bisogna fare i conti con i limiti tecnologici. Comunque sono riuscito ad ottenere oggetti intersecanti con tolleranze dell'ordine di 40/30 micron. Gli oggetti più problematici da realizzare sono quelli cilindrici, poiché il firmware non realizza archi ma divide in pezzettini la sezione e crea un poligono, non sempre accurato. Paradossalmente si stampano meglio gli ingranaggi che i cilindri.

-il problema dell'effetto "tapparelle" si supera benissimo utilizzando layer di 0.08/0.06 mm. Con questa risoluzione verticale le striature le vedi solo con un buon ingrandimento....ma i tempi di stampa sono biblici. Per vedere dei lavori fenomenali a questa risoluzione, guarda la gallery di Braddock su questo forum.

-io solitamente non amo lasciare il pezzo creato così come esce dalla stampante, anche se qui ho pubblicato solo oggetti non rifiniti. Infatti preferisco carteggiare prima con grane da 100/120, poi con carta vetrata 320 e infine passo la carta telata per carrozzerie di grana 1000/1200. Dopo aver lavato il pezzo spruzzo con il primer per plastica la superficie e infine vernicio, sempre con bomboletta ( non ho lo spazio per tenere il compressore :( ).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Our picks

    • How to 3D print with reinforced engineering materials
      Ultimaker is hosting a webinar where we explain how you can achieve and maintain a high print success rate using these new reinforced engineering materials. Learn from Ultimaker's Product Manager of Materials and top chemical engineer Bart van As how you can take your 3D printing to that next level.
      • 2 replies
    • "Back To The Future" using Generative Design & Investment Casting
      Designing for light-weight parts is becoming more important, and I’m a firm believer in the need to produce lighter weight, less over-engineered parts for the future. This is for sustainability reasons because we need to be using less raw materials and, in things like transportation, it impacts the energy usage of the product during it’s service life.
        • Like
      • 12 replies
×

Important Information

Welcome to the Ultimaker Community of 3D printing experts. Visit the following links to read more about our Terms of Use or our Privacy Policy. Thank you!